Skip to main content

Perché il footer è importante per un sito web?

La sezione finale del sito web o del blog, spesso considerata superflua, può invece essere un’importante fonte di informazioni per il pubblico. Perché essa permette di lasciare un ultima impressione positiva sul visitatore.

Inoltre se si progetta un buon footer, con esso si possono ottenere benefici in termini di:

  • Rinforzo messaggio del sito: Il footer può riassumere i punti chiave del sito o includere un call to action che invita gli utenti a compiere un’azione, come acquistare un prodotto o iscriversi a una newsletter.
  • Indirizzare gli utenti verso altri contenuti: il footer può includere link a pagine importanti del sito, come la pagina di contatti, la pagina delle FAQ o la pagina dei prodotti.

Perché migliorare il footer sul tuo sito web

Sebbene la maggior parte dell’attenzione degli utenti sia concentrata nella sezione above the fold e nel header di un sito web, anche il footer riceve un certo traffico da parte dei visitatori. E’ questo lo constata anche una mappa di calore su time.com.

footer sito web engament ricerca time.com
Engament di un visitatore che arriva alla sezione footer di un sito web

Cosa bisogna inserire in un footer di un sito web

Non esistono regole ferree su cosa includere nel footer, ma alcuni elementi comuni sono sicuramente:

  • Tutte le info legali del sito, come avvisi sul copyright, normativa sulla privacy e termini di utilizzo,
  • Tutte le info amministrative, come numero partita iva, ragione sociale, sede legale, SDI e pec,
  • Menù di navigazione secondario con elenco servizi,
  • Link alle pagine social come facebook, instagram e linkedin,
  • Informazioni di contatto dell’azienda (nella local seo lo chiamiamo NAP)
  • Call to action (Es bottoni: “Contattaci ora” oppure “Richiedi Preventivo”)
  • Iscrizioni alle newsletter

In alcuni casi, il footer può anche essere utilizzato per includere elementi di navigazione, come link a pagine importanti del sito o una mappa del sito.

Se invece il tuo sito è un sito e-commerce, il footer può essere utilizzato per fornire informazioni utili agli utenti prima di effettuare un acquisto. Ad esempio, si può includere informazioni sulla politica dei resi, sulla storia dell’azienda o sui metodi di pagamento accettati.

Cosa non bisogna inserire in un footer

È difficile stilare una lista di cose che assolutamente è bene evitare nel footer, in quanto la sua struttura e contenuto dipende dalle esigenze specifiche di ogni sito web. 

Tuttavia, alcuni elementi considerati superflui o controproducenti in un footer, sono:

  • Contenuti ripetuti già presenti in altre parti del sito;
  • Informazioni secondarie e non strategiche o rilevanti;
  • Contenuti che non interessano primariamente all’utente.

Infine, è una questione di scelta personale optare per un footer minimal oppure un footer ricco di contenuti. Un footer minimal può essere più elegante e pulito, ma può anche risultare meno informativo e completo, mentre un footer ricco di contenuti può essere più utile per gli utenti, ma può anche risultare più caotico e disordinato.

Pratiche di buon design per realizzare un footer efficace

Quando si crea un footer personalizzato, è importante seguire alcune buone pratiche di web design. 

Queste pratiche aiutano a creare un footer che sia leggibile, efficace e coerente con il resto del sito web:

#1 Scegliere colori e font adatti 

I colori e il font sono due elementi importanti per la leggibilità del footer. I colori dovrebbero essere in contrasto con il corpo della pagina, in modo da attirare l’attenzione dell’utente. 

Inoltre, i font dovrebbero essere leggeri e sottili. Un esempio di questa tipologia di caratteri sono i font san serif.

#2 Dosare bene gli spazi nel footer: 

Gli spazi vuoti sono importanti per rendere il footer leggibile e piacevole da vedere. Lascia ampio spazio tra le righe di testo e intorno agli altri elementi.

#3 Organizza i contenuti seguendo una gerarchia: 

Le informazioni nel footer dovrebbero essere organizzate in modo logico e gerarchico. 

I link più importanti, come i contatti e la mappa del sito, dovrebbero essere collocati in alto. Le informazioni meno importanti, come il copyright, possono essere collocate in basso nel footer.

#4 Personalizzare il footer in modo creativo: 

Il footer può essere personalizzato con un pizzico di creatività, senza esagerare. Ad esempio, è possibile aggiungere loghi, elementi grafici o immagini.

#5 Coerenza con lo stile del sito: 

Il footer dovrebbe riflettere lo stile del sito web. I colori, gli elementi grafici e lo stile generale dovrebbero essere coerenti con il resto del sito.

#6 Sfrutta un sotto livello se necessario: 

In alcuni casi, può essere necessario aggiungere un sotto livello al footer. Questo può essere utile per inserire informazioni aggiuntive, come una chiamata all’azione o certificazioni. 

Come ottimizzare il proprio footer

Oltre agli elementi standard, il footer di un sito web può essere ulteriormente ottimizzato per migliorare l’esperienza utente e il posizionamento nei motori di ricerca. Ecco alcuni suggerimenti che puoi seguire:

#1 Considera la navigazione mobile

La navigazione mobile è sempre più importante, quindi il footer deve essere progettato per essere facilmente navigabile da dispositivi mobili. Se il footer è molto corposo, è possibile suddividerlo in colonne per facilitarne la lettura.

#2 Ottimizza per la SEO

I testi presenti nel footer possono essere ottimizzati per la SEO inserendo parole chiave rilevanti. Tuttavia, è importante evitare di esagerare, altrimenti il footer potrebbe essere penalizzato dai motori di ricerca.

#3 Gioca con il design

I mega footer stanno diventando sempre più popolari, ma è importante che siano progettati con cura. Il footer deve essere esteticamente gradevole, ma non deve sacrificare l’esperienza utente. È importante prestare attenzione a contrasto, leggibilità e facilità di navigazione.

Come ottimizzare il footer per la SEO

Il footer è un’area importante di un sito web, in quanto può ospitare testo e link utili per gli utenti. Tuttavia, è importante usare i link nel footer con attenzione, in quanto non sempre sono efficaci per la SEO.

Secondo Moz, i link nel footer possono non avere lo stesso peso dei link presenti nella navigazione principale o nel contenuto della pagina. Questo perché i link nel footer sono meno visibili e meno cliccati dagli utenti.

In generale, è consigliabile usare i link nel footer solo per le informazioni essenziali, come i contatti, la politica sulla privacy e i termini di servizio. Se si desidera inserire link a pagine interne, è importante che questi link siano presenti anche nella navigazione principale o nel contenuto della pagina.

Per quanto riguarda i link in uscita, è sempre consigliabile usare l’attributo nofollow, in modo da evitare che Google li interpreti come dei link spam.

Come prendere spunto per creare un footer efficace

La categoria “Best Footer Design” di awwwards può esserci in aiuto in questo compito. Infatti la lista in questione è una fonte di ispirazione preziosa per i designer di siti web. 

Questa categoria raccoglie esempi di footer creativi e originali, che giocano con colori, font e dimensioni per creare un impatto visivo. Sebbene lo stile del footer sia solitamente determinato dal tipo di sito web, integrarlo nella strategia di design complessiva può portare a risultati interessanti.

Ad esempio, un footer colorato e vivace può essere un ottimo modo per catturare l’attenzione degli utenti e lasciare un’impressione positiva. Un footer minimalista, invece, risulta più ordinato rendendolo così adatto alle tipologie di siti web professionali o aziendali.

Esempio di footer efficace

Zalando

footer sito web efficace zalando
Footer del sito e-commerce Zalando

Il footer di Zalando è un esempio di footer efficace. È ben organizzato e contiene informazioni utili per gli utenti, come:

  • Link alle pagine principali del sito
  • Link ai servizi di Zalando, come il reso gratuito e la consegna veloce
  • Link ai social media di Zalando
  • Link a informazioni legali e sulla privacy

Il footer di Zalando è anche esteticamente gradevole e coerente con il resto del sito.

Conclusioni

Come abbiamo detto, il footer insieme al header è una parte importante da sviluppare quando progettiamo un sito web. Essa deve contenere al suo interno tutte le informazioni legali e di contatto dell’azienda. E’ deve inserire anche dei link a pagine web strategiche, in modo tale da ottimizzare la navigazione e la SEO del sito web.

Se hai intenzione di sviluppare un sito web ed hai bisogno di un supporto nella progettazione del footer. I nostri web designer sono a tua completa disposizione! 

Richiedi subito una prima consulenza per il tuo progetto.

Pietro Gaito

Founder di MisaWeb Agency. Professionista e appassionato di Web Design e di Digital Marketing. Da 5 anni offriamo servizi professionali di sviluppo sito web, creazione e-commerce, consulenza SEO e gestione delle campagne pubblicitarie online. Richiedi subito un preventivo gratuito per lo sviluppo del tuo sito oppure richiedi una prima consulenza se desideri una campagna di digital marketing.

Skip to content